Euro-Toques, la solidarietà della cucina
in tavola alla Celebrity Fight Night

Posted by Euro-Toques Italia on 12 settembre 2017 in NEWS

“Tutte le stelle più brillarelle che c’ha”, Roma le ha viste la sera della Celebrity Fight Night 2017. Un’altra grande occasione, un altro grande gesto di beneficenza, come ogni anno a sostegno del Muhammad Ali Parkinson Center e della Andrea Bocelli Foundation, ma soprattutto un altro momento in cui la Cucina italiana ha fatto la sua parte. Durante la serata di venerdì 8 settembre, prima del grande concerto all’interno del Colosseo, che ha visto duettare star come Bocelli, Sir Elton John e Steven Tyler, il Palazzo Doria Panphilj ha fatto da casa ad una cena pluristellata di successo, merito della sapiente abilità dei cuochi dell’associazione Euro-Toques Italia, guidata anche in quest’occasione dal presidente Enrico Derflingher.

Un ambiente di lusso, un contesto sfarzoso a dir poco, la sala del Palazzo romano dove alcuni tra gli uomini più noti al mondo hanno cenato. E dietro le quinte, come sempre, ma veri protagonisti con le loro portate, i cuochi Euro-Toques. Un veloce aperitivo ha fatto da apriporta alla Tartare di Gambero rosso di Mazara del Vallo di Longino & Cardenal, olio extravergine d’oliva di Gradassi, fiori e perle di burrata pugliese, preparato per l’occasione a quattro mani, dal presidente Derflingher e dalla stella Michelin Gianni Tarabini de La Preséf di Mantello (So). Nei calici un Franciacorta Cuvée Annamaria Clementi 2007 Magnum di Cà del Bosco.

Il primo piatto, come il suo antecedente, ricco dei migliori e più rappresentativi prodotti italiani: è stato il turno delle Orecchiette fatte a mano, con pomodoro del Piennolo Flagella, basilico, ricotta affumicata e Parmigiano Reggiano Boni 24 mesi, realizzato dai Serva, le due stelle Michelin Sandro e Maurizio del ristorante La Trota di Rivodutri (Ri); nel calice un Franciacorta Chardonnay 2012 Magnum di Cà del Bosco.

Il Filetto di Fassona in leggera panure di camomilla e cipolle rosse di Tropea con carote in aceto di lampone è il piatto realizzato dai due cuochi bistellati del milanese Il Luogo di Aimo e Nadia, Alessandro Negrini e Fabio Pisani. Un Maurizio Zanella 2012 Magnum di Cà del Bosco in accompagnamento. A chiudere il dessert, un Tiramisù con zabaione e cacao del Madagascar di Niko Sinisgalli, con un Moscato d’Asti Docg Bass Tuba 2016 di Bava nel calice.

Tante stelle quindi non solo accomodate a tavola, ma anche in cucina! E con loro anche altri soci Euro-Toques: Ciro D’Amico, consigliere Euro-Toques (Borgobrufa Spa Resort, Brufa di Torgiano – Pg), Marco Valli (Hotel Piz St. Moritz, Svizzera), William Vicini (Ristorante La Meridiana, Domodossola – Vb), Michele Pedrazzini (La Fiorida, Mantello – So), Massimiliano Mandozzi ed Elnava De Rosa (Castadiva Resort, Blevio – Co).

Enrico Derflingher e Massimo Giletti

Dopo la cena pluristellata, gli ospiti sono subito “corsi” in direzione Colosseo, che per l’occasione è stato preparato minuziosamente al concerto evento che verrà trasmesso su Rai Uno, alle 21.30, questo venerdì, 15 settembre. Sharon Stone, Sophia Loren, Antonio Banderas e tanti altri, insomma, un red carpet da togliere il fiato; poi è stata la musica a fare da regina. Sir Elton John, il frontman degli Aerosmith Steven Tyler, il musicista canadese David Foster, il soprano Sumi Jo, e ancora il trombettista di Portland Chris Botti, il duo dei violoncellisti 2Cellos, Renato Zero e molti altri. Ovviamente, padrona di casa la lirica di Andrea Bocelli.

I biglietti – a prezzi esorbitanti tra cena e concerto – sono andati a ruba: non è un caso se tra le partecipazioni si sono intravisti anche Bulgari, Della Valle e Louis Vuitton. Intorno ai 500 i partecipanti ad un’occasione “che non si poteva perdere”: ecco, nemmeno i cuochi Euro-Toques l’hanno persa, anzi, tutti hanno sacrificato impegni e tempo per prendere parte nuovamente all’iniziativa (anche l’anno scorso l’associazione era in prima fila, tra i fornelli).

«Si tratta di un’occasione importante – ha spiegato a Italia a Tavola il presidente Enrico Derflingher – alla quale non potevamo mancare nemmeno quest’anno. Ci sono state difficoltà logistiche, visti i tempi stretti, ma noi di Euro-Toques non ci tiriamo indietro, specie quando si tratta di aiutare gli altri. Sono rimasto molto contento, il nostro impegno e i nostri sforzi per un evento che nel nostro calendario è uno dei punti cardine, hanno dato i loro frutti. Certamente non mancheremo nemmeno l’anno prossimo».