Franco Aliberti

Già da piccolo Franco Aliberti, classe 1985, matura una forte passione per la cucina. Poi a 16 anni la svolta, il trasferimento a Salsomaggiore Terme, dove conclude gli studi e inizia il suo iter formativo districandosi nella realtà lavorativa di Massimo Spigaroli. Si specializza nella pasticceria, continuando ad arricchire il proprio bagaglio con esperienze.

Quattro anni a Le Calandre di Massimiliano Alajmo e l’amicizia con il collega Gianluca Fusto; collaborazione con chef del calibro di Gualtiero Marchesi nell’apertura del Marchesino a Milano e presso la Scuola internazionale di cucina Alma, di Alain Ducasse nel suo ristorante a Parigi, e di Massimo Bottura presso l’Osteria La Francescana.

Tante le esperienze, tanti i riconoscimenti, come quello di Miglior chef under 30 per la guida Identità Golose o quello di Miglior chef pasticcere per il Sole 24 Ore. Poi, finalmente, nel 2014, l’apertura di “Evviva: dolci e cucina a scarto zero” a Riccione. Nell’aprile del 2016 entra a far parte come chef de La Preséf, ristorante insignito con una stella Michelin all’interno dell’agriturismo La Fiorida a Mantello, in Valtellina, affiancando Gianni Tarabini.

***

From a young age, Franco Aliberti, class of 1985, develops a strong passion for cooking. The turning point arrives when he is 16 years old, he moves to Salsomaggiore Terme, where he finishes his studies and starts his training path by working with Massimo Spigaroli. He specializes in pastry making while enriching his background with different experiences. He works for four years at Le Calandre of Massimiliano Alajimo and he develops a friendship with the colleague Gianluca Fusto; he collaborates with chefs of the levels of Gualtiero Marchesi, helping in the opening of Il Marchesino in Milan and at the Alma international cooking school, of Alain Ducasse, in his restaurant in Paris, and of Massimo Bottura at the Osteria Francescana. Many the experiences, many the awards, like the one of Best chef under 30 for the guide Identità Goloseor and the one of Best dessert chef for the newspaper Il Sole 24 Ore. Finally, in 2014, the opening of “Evviva: dolci e cucina a scarto zero” (Evviva: desserts and cuisine with zero waste), in Riccione. In April 2016, he becomes chef at the La Preséf, a one Michelin star restaurant inside the La Fiorida agritourism in Mantello, in the Valtellina valley, backing up Gianni Tarabini.

AGRITURISMO LA FIORIDA
Via Lungo Adda 12 – 23016 Mantello (CO)
Tel +39 0342 680846
info@lafiorida.com
www.lafiorida.com

 

Arcimboldo – il nostro piatto si traveste da orto