Nicola Batavia

Torinese con studi all’Alberghiero della sua città è un cuoco da record: chef ufficiale nel 2006 per le Olimpiadi invernali di Torino; nel 2008 e nel 2012 è lo chef di Nike per le Olimpiadi di Pechino e Londra; è il primo cuoco nel 2009 a tenere un corso di cucina e cultura alimentare italiana in Qatar e, poco dopo, tiene delle Masterclass sulla cucina mediterranea nel Westminster College and University of West London. A Londra è vissuto per sei anni ed è stata la città che ha dato il via alla sua carriera internazionale, con consulenze e aperture di locali in Thailandia, Francia, Cina, Corea e a Casablanca.

Con tutto questo, Nicola rimane legatissimo alle tradizioni piemontesi. Nel suo Birichin, uno dei locali più affascinanti di Torino, crea la maggior parte dei piatti e si può seguire il lavoro della cucina attraverso dei monitor. È facile incontrarlo qui per parlare di cultura del cibo italiano, che promuove incessantemente, tanto che il suo bistrò gourmet The Egg, inaugurato nel marzo 2014, si è trasferito a Milano, per il periodo di Expo.

L’unico riconoscimento al quale Nicola non si è affezionato è stata la stella Michelin ricevuta nel 2006 e restituita nel 2008, perché secondo lui è troppo spesso legata a formalismi strutturali, più che alla qualità del cibo e alla sostanza di quanto preparato in cucina. All’attivo un libro e tante presenze in televisione, è candidato come responsabile Food&Beverage per le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

***

Lightness and character, intense flavours and Mediterranean scents exalted by unusual spices and pairings: Nicola Batavia’s cuisine is a passionate journey among the dishes of the Piedmontese tradition revisited in a modern way with tastes that come from distant countries. The homemade pasta, a rich wine cellar and the sweet chocolate of which Torino is the capital.

More than a restaurant, il Birichin is the cradle of his cuisine, the incubator of his creativity, where he spends lots of time studying, reasoning, looking for the creative spark, experimenting with flavours and sensations, to then bring them with him to every corner of the planet. Among the many experiences, Nicola Batavia, brought them to the Olympics: for 3 times, in Torino, Peking and London, where, with Nike, he fed all the gold medallists.

Warm and welcoming, often transformed into an art gallery, with a style both contemporary and familiar, under the Mole Antonelliana, his ‘L Birichin is one of the most appreciated, fascinating and refined restaurants. Today, Bistrot The Egg can be found inside the ‘L Birichin: a kitchen out of the kitchen, which is a dining table, a home, a socializing place and an incubator of novelties.

Birichin
Via Vincenzo Monti 16 – 10126 Torino
Tel +39 011 657457
batavia@birichin.it
www.birichin.it

 

Uovo di quaglia, broccolo romanesco con gocce di mirtilli, peperone, ketchup e nero di seppia