Stefano Arrigoni

arrigoni-stefanoStefano Arrigoni da oltre vent’anni dedica la sua vita alle cose di buon gusto e alla tradizione gastronomica che sta a metà tra quella orobica e quella toscana, suo padre, infatti, era bergamasco e gestiva una conosciuta macelleria in Città Alta, alla boccola in Borgo San Lorenzo; la mamma, invece, aveva origini toscane di Pontremoli ed era figlia di un norcino, un artigiano che lavorava la carne di maiale per ottenere quegli straordinari prodotti che sono il vanto della salumeria italiana.
Stefano cresce maturando grande interesse e passione per il mondo della cucina ma non solo, è anche un appassionato di cose belle, di oggetti d’arte e di mobili antichi, al punto che il restauro è ancora oggi un suo passatempo.
Quando, nel 1991, decide di aprire un ristorante tutto suo trova il posto ideale a Villa d’Almé in un antico rustico, la cui parte più storica risale al Cinquecento ed è citata nei libri di architettura bergamasca.
All’Osteria della Brughiera, si fa affiancare in cucina da Paolo Benigni, un grande professionista che riesce a dare forma, insieme alla brigata di cucina, a tutte le intuizioni che nascono dal guizzo creativo di Arrigoni e che vengono realizzate con materie prime scelte con cura maniacale. Stefano cura personalmente anche la fornitissima cantina con circa 800 etichette italiane, estere e di nicchia e supervisiona anche il servizio, la scelta degli arredi e dei complementi di questo luogo di charme: stella Michelin dal 1998.

***

For more than twenty years Stefano Arrigoni has been dedicating his life to what is good in life, and to the gastronomic tradition that is halfway between the Bergamasque Alps and the Tuscan one. He grows up maturing a great interest and passion for the cooking world, but he is also passionate about objects of art and antique furniture, to the point that the arts are still a hobby of his today. When he decided to open a restaurant of his own in 1991, he found the ideal place in Villa d’Almé, in an old farm building, with the older part dating back to the 16th century which is also quoted in books of Bergamo’s history and architecture.

At the Osteria della Brughiera, he wants Paolo Benigni to be at his side in the kitchen, as well as Stefano Gelmi, together they concretize, with the brigade de cuisine, Arrigoni’s gastronomical concept, through dishes that are realized using raw materials chosen with a maniacal care. Stefano also takes personal care of the very well-furnished wine cellar, with around 800 Italian, foreign and niche labels; he also supervises the service, the furniture and choice of accessories of this charming place: a one Michelin star since 1998.  

Osteria della Brughiera
Via Brughiera 49 – 24018 Villa d’Almè (BG)
Tel +39 035 638008
info@osteriadellabrughiera.it
www.osteriadellabrughiera.it

 

Zucca, zola e senzero (cappelletti alla bourguignonne)