Errico Recanati

recanatiQuando stava con i nonni o la mamma, il piccolo Errico Recanati era circondato da cacciagione, spiedo e brace. Cresce così tra salmì e giochi nell’orto del ristorante. Dopo un’esperienza in Agraria, un giorno decide di conquistare una donna cucinando una panna cotta. Così intorno ai 25 anni, scopre con un dessert la sua “ossessione”: la cucina, da sempre dentro di lui con semplicità e naturalezza come un affetto vivo. Iniziano gli anni del passaggio generazionale, in cui Errico Recanati, dopo esperienze in cucine internazionali, sostituisce la nonna Andreina ma mantiene spiedo&brace come partenza e lancio di ogni suo piatto. «Il piatto è sapore e natura. Esprimerne la semplicità è lavorare con pochi ingredienti a favore di ricerca e tecnica. La tradizione per gli chef è come la terra per i contadini: una vita dalle cui radici arrivano frutti. E le radici della tradizione non vengono scosse dal vento delle mode passeggere che presto passano e nulla lasciano».
«Il mio impegno è generare dei ricordi perchè senza ricordi non c’è vita».
«Passato e futuro sono come più e meno, annullare e unire per arrivare ad una cucina reale. Il punto di incontro lo trovo in spiedo e brace: primitivo e attuale. Sto lavorando per rivalutare questa cottura così poco esplorata».
La ricerca e il suo talento naturale vengono riconosciuti ogni anno da guide e gourmet internazionali. Molti sono i riconoscimenti e le collaborazioni in Italia e all’estero, fino alla sua prima stella Michelin nel 2012.

***

When he was with his grandparents or mum, little Errico Recanati was surrounded by game, roasting spits and charcoal embers. He grew up like that, between rustic salmí cookery and games in the restaurant’s garden. After experience in Agraria one day he decided to conquer a woman’s heart by cooking her a panna cotta. So, around the age of 25, he discovered through his dessert his “obsession”: the cookery. The years of the generational change began, in which Errico Recanati replaced his grandmother Andreina, after learning from all his experience in international kitchens, but always keeping her roasting spits and embers as the basis for launching each dish. “A dish is flavour and nature. My commitment is to generate memories because without memories there is no life. Past & Future are like – & +, you need to cancel out & join up to get to real cuisine. The meeting point I found is the roasting spit & coals: primitive & current. I’m working to re-evaluate this little-explored cooking.” Research and his natural talent are recognised annually by international guides and gourmets. He has had many awards and collaborations in Italy and abroad, up to his first Michelin Star in 2012.

RISTORANTE ANDREINA
Via Buffolareccia 14 – 60025 Loreto (AN)
Tel +39 071 970124
info@ristoranteandreina.it
www.ristoranteandreina.it

Lepre, ricotta leggermente affumicata e polline