È morto lo chef Luciano Zazzeri
titolare de La Pineta di Marina di Bibbona

Posted by Euro-Toques Italia on 18 Marzo 2019 in NEWS

È morto ieri Luciano Zazzeri, noto chef toscano, patron del ristorante stellato La Pineta di Marina di Bibbona. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato nell’abitazione dei genitori. Forse un malore o un tragico gesto. Zazzeri aveva 63 anni ed era notissimo, non soltanto in Toscana: dopo aver ereditato l’attività di famiglia in riva al mare (il ristorante aprì nel 1964), è stato capace di portare la sua “baracca”, come amava definirla, fino ai vertici della ristorazione italiana. La sua improvvisa scomparsa ha sconvolto il mondo della ristorazione italiana. Subito sono arrivate, tra le tante, anche le condoglianze del presidente di Euro-Toques, Enrico Derflingher, l’associazione di cui Zazzeri faceva parte.

Luciano Zazzeri

«Davvero un grande professionista – ha dichiarato Enrico Derflingher – abbiamo fatto tanti eventi insieme, sia in Toscana che in giro per tutta l’Italia. Il mondo della ristorazione ha perso uno dei suoi migliori ristoranti di pesce, noi di Euro-Toques abbiamo perso sì un grande cuoco, ma anche e soprattutto un vero amico. Ricordo bene i panorami d’estate e d’inverno dalla sua terrazza affacciata sul mare. Ci mancherà».

Insignito della stella Michelin nel 2006, tra i suoi clienti eccellenti ci sono tanti personaggi dello spettacolo, della musica (su tutti, Mick Jagger), e della finanza. Ma anche tante persone comuni, che in oltre vent’anni di attività avevano imparato ad apprezzarne la sua cucina, raffinata ma sempre legata a doppio filo con il territorio. Cacciatore esperto e amante della pesca, Zazzeri è stato un maestro per molti chef, tra cui l’amico Emanuele Vallini, volto televisivo di RaiUno, noto per le sue apparizioni a La prova del cuoco, e proprietario de La Carabaccia di Bibbona.

Una storia di famiglia, quella di Luciano Zazzeri e della sua Pineta, che lui stesso ha voluto riassumere proprio sulla pagina web che apre il sito del ristorante: “La Pineta – c’è scritto – nasce grazie a nonna Nella, a zia Serenella e a mia madre, cuoca straordinaria, che mi ha avviato all’arte della cucina e a mio padre che mi ha fatto conoscere il mare a loro va tutta la mia gratitudine. Tanta della professionalità che oggi ci distingue è dovuta anche alla vicinanza di straordinari produttori di vino dai quali abbiamo imparato molto”.

Il corpo di Luciano Zazzeri è stato trovato intorno alle18.30 di ieri nel garage dell’abitazione dei genitori. Ancora da accertare le cause. Lo chef lascia i figli Andrea e Daniele.